Foggia, giovedì 23 novembre 2017
Comune di Foggia, il Sicet contesta la cessione in proprietà di alcuni terreni in zona 167.
TW

Facebook

Sicet data 15/05/2013

NEWS  

Comune di Foggia, il Sicet contesta la cessione in proprietà di alcuni terreni in zona 167.


“Guadagni ingiusti. Rispettare lo spirito della normativa”.

Il Sicet Cisl ha inviato una lettera al Comune di Foggia per contestare la volontà dell’Ente di procedere alla cessione in proprietà di alcuni terreni in zona 167. “Agli inizi degli anni 2000 – si legge nella lettera sottoscritta dal segretario generale territoriale, Angelo Sgobbo - il Comune di Foggia, in ossequio a quanto previsto dalla L. 167/62, ebbe a concedere il diritto di superficie per anni 99 su alcuni terreni in zona 167, al fine di agevolare la costruzione di alloggi di edilizia convenzionata. A fronte di tale concessione del diritto di superficie, il Comune di Foggia ebbe ad incamerare il relativo corrispettivo. Del tutto inopinatamente oggi, con la sola evidente motivazione di fare cassa, il Comune è intenzionato ad effettuare la cessione in proprietà dei suddetti terreni”.

Pertanto, il Sindacato Inquilini Casa e Territorio “esprime la propria contrarietà a tale operazione evidenziando come la stessa leda i diritti dei titolari dei diritti di superficie e sia comunque inopportuna in un periodo di grave crisi sociale, quale quello attuale”. Allo stesso modo il Sicet “esprime la propria contrarietà alla compravendita degli immobili, realizzati ai sensi della predetta legge, a prezzo di mercato, senza il rispetto del termine minimo di anni 20”.

Per il Sicet Cisl “non è, infatti, accettabile che dopo solo un decennio dalla realizzazione degli immobili in zona 167, ai sensi della relativa legge, gli stessi possano essere venduti a prezzo di mercato, facendo così realizzare un ingiusto guadagno ai proprietari degli alloggi e contravvenendo allo spirito della normativa”.







La Cisl unisce
SERVIZI CISL
CAF CISL
INAS
ASSOCIAZIONI CISL
LINK UTILI