Foggia, sabato 21 luglio 2018
TW

Facebook

data 17/04/2018

NEWS  

Legalità, strade, rifiuti, trasporti, periferie, illuminazione, emergenza case: la Cisl di Foggia ritiene necessario avviare un confronto con il Sindaco di Foggia Landella. «Ci esponga i progetti per dare risposte e fatti certi ai bisogni della gente».


«La crisi amministrativa è alle spalle, ma ora Signor Sindaco, come intende affrontare le tante emergenze che gravano sulla città capoluogo nell’ultimo scorcio di consiliatura. Quali sono i contenuti del patto di fine mandato siglato in Consiglio Comunale?» Il Segretario Generale della Cisl Foggia Emilio Di Conza ritiene opportuno un confronto aperto alle parti sociali, economiche e operative. «I gravi problemi che attanagliano Foggia sono sotto gli occhi di tutti e la domanda non è a carattere personale ma vuole interpretare i dubbi, le incertezze e le preoccupazioni di tantissimi cittadini. Per questo è opportuno che il Primo Cittadino apra un tavolo di confronto ed incontri noi e gli attori del territorio - dichiara Di Conza - nell’ambito di un confronto che apra alla partecipazione su cosa fare ed in tempi strettissimi. Le sacche deboli sono tante: si va dalle periferie abbandonate a se stesse, alla paralisi dei servizi essenziali, dalla legalità negata alla mancanza di lavoro. Questioni mai affrontate con una strategia programmatica e senza mai spendersi in piani di interventi partecipati che abbiano coinvolto lo spaccato sociale della città. Ora, noi della Cisl ci poniamo delle domande e crediamo sia utile ed indispensabile che il Sindaco illustri, nel corso di un incontro, come si vogliano affrontare le emergenze e quale sia l’intervento specifico sui vari temi. Il problema del trasporto pubblico, la pubblica illuminazione, le carenze in temi di rifiuti, ivi compresa la raccolta differenziata, i tanti foggiani che vivono senza lavoro, soprattutto i giovani, il dramma della carenza abitativa per chi la casa la sta aspettando da anni, chi vive nel disagio, gli ‘ultimi’, anche se sorge il dubbio che ‘ultimi’ siano tantissimi foggiani costretti a vivere con la percezione costante di una città poco vivibile, con illegalità diffusa e scarsa tutela personale, il recupero delle periferie: sono questi i temi sul tavolo e sui quali ci si dovrà confrontare. In ultima analisi - aggiunge il Segretario Generale della Cisl di Foggia - nel corso dell’incontro aspiriamo a veder illustrati i programmi per sapere ‘cosa’ saranno questi mesi che porteranno alla fine del mandato da Primo Cittadino di Franco Landella e come il Sindaco intenderà spenderli per il bene di Foggia e dei suoi abitanti».







La Cisl unisce
SERVIZI CISL
CAF CISL
INAS
ASSOCIAZIONI CISL
LINK UTILI