Foggia, giovedì 23 novembre 2017
TW

Facebook

Aanolf Ust data 28/03/2017

NEWS  

Elezioni in Bulgaria, la Cisl di Foggia per la quarta volta seggio elettorale per i bulgari residenti sul territorio.


Domenica 26 marzo 2017, per la quarta volta consecutiva dal 2015, la sede territoriale della Cisl di Foggia è stata seggio elettorale a disposizione dei cittadini bulgari residenti sul territorio. Le elezioni parlamentari anticipate erano state indette dopo le ultime presidenziali, tenute nel novembre 2016, nelle quali la candidata di GERB, il partito al governo, era stata sconfitta dal candidato dei Socialisti, Rumen Radev, che al ballottaggio aveva ottenuto il 59 per cento dei voti, diventando presidente. L’allora primo ministro Boyko Borisov (GERB) si era quindi dimesso, aprendo la strada alle elezioni anticipate svoltesi il 26 marzo.

Nel seggio elettorale presso la sede della Cisl di Foggia, hanno espresso il loro diritto di voto 59 elettori bulgari, provenienti da diversi comuni: non solo della Capitanata, come Foggia, Cerignola, Lesina, Poggio Imperiale, San Severo e Stornara, ma anche dal comune di Potenza. Il risultato del voto nel seggio Cisl rileva che i bulgari di Foggia hanno votato per 8 dei 21 partiti partecipanti alla competizione elettorale: PP  Movimento per Cambiamento Radicale Primavera Bulgara, 1 voto; Nuova Repubblica – DSB, Unione per Plovdiv, Comunita Democratica Bulgara, 5  voti; Voliya, 2 voti; BSP  per Bulgaria (Il Partito Socialista), 31  voti; PP GERB, 9  voti; KP  Movimento per la Bulgaria (I Verdi, Deos ), 3  voti;  Patrioti   Uniti -NFSB, Attaka e VMRO, 4 voti;  Reformatorski Blok - Voce del Popolo, 3 voti;  voti non validi, 1.

“Da tempo, la Cisl di Foggia è impegnata a promuovere accoglienza e solidarietà - afferma il segretario generale, Emilio Di Conza - nei confronti dei cittadini bulgari residenti in Italia, mettendo anche a disposizione le proprie strutture territoriali per consentire, a questi come ad altri cittadini stranieri, la possibilità di usufruire di alcuni servizi fondamentali, senza dover tornare in patria o raggiungere le lontane sedi consolari. In questa direzione, siamo fortemente convinti – aggiunge il segretario generale della Cisl di Foggia – che garantire il diritto di voto a questi cittadini, tra l’altro appartenenti all’Unione Europea, rappresenti un fatto di civiltà e soprattutto di fratellanza, di cui siamo molto fieri ed orgogliosi. A tal riguardo, devo ringraziare, in modo particolare, l’associazione Anolf Cisl e tutti i suoi volontari, che – sottolinea Di Conza - generosamente si sono impegnati per consentire questa come tante altre belle iniziative di solidarietà tra popoli provenienti da ogni parte del mondo”.







La Cisl unisce
SERVIZI CISL
CAF CISL
INAS
ASSOCIAZIONI CISL
LINK UTILI