Foggia, venerdì 22 settembre 2017
TW

Facebook

Fns data 08/03/2017

NEWS  

FNS Cisl Foggia, Carmine Miroballo rieletto segretario generale nel terzo congresso territoriale.


“Responsabilità, giustizia, libertà: sicurezza”.

Continuare a lottare affinché venga riconosciuto e valorizzato il carattere di specificità del comparto lavorativo della sicurezza”. E’ l’obiettivo della FNS Cisl di Foggia, rilanciato nel terzo congresso territoriale, svoltosi a Foggia il 7 marzo, che ha confermato Carmine Miroballo, segretario generale territoriale della Federazione. “Responsabilità, giustizia, libertà: uguale sicurezza” è stato il tema del congresso della FNS, al quale sono intervenuti: il segretario territoriale della Cisl di Foggia, Carla Costantino, il segretario generale della FNS Cisl di Puglia e Basilicata, Crescienzo Lumieri, e il segretario nazionale, Fabio Martella. Il congresso ha altresì eletto: Donato Lamparella, segretario generale aggiunto, e Antonio Patella, segretario territoriale della FNS Cisl di Foggia.

“Il sindacato deve riportare al centro del mondo del lavoro – ha detto il segretario Miroballo - la piena legittimità del libero sindacalismo per tutto il comparto sicurezza. Bisogna dare maggiore risalto all’istituto della concertazione, quale principale strumento di lotta a garanzia delle libertà per tutti i lavoratori, evitare lo smantellamento di quel sistema di diritti che ci sono riconosciuti, e recuperare quelli persi in questi anni. Il Corpo dei Vigili del Fuoco e quello della Polizia Penitenziaria sono ormai da qualche tempo penalizzati – ha rilevato Miroballo - da una situazione che oggi è diventata inaccettabile e che occorre risanare al più presto: rinnovo dei contratti, mancanza di personale, continui tagli delle risorse, automezzi non idonei”.

La lotta che la FNS CISL sta portando avanti per riconoscere al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco gli stessi diritti economici alla pari delle altre forze di polizia non deve rallentare, “anzi deve intensificarsi sempre di più, per dare a tutti i lavoratori il riconoscimento di una retribuzione economica degna del lavoro svolto. Per quanto attiene la logistica del Comando dei Vigili del Fuoco di Foggia, sembrerebbe che si sia sbloccato l’iter della costruzione della caserma nuova, pertanto auspichiamo – ha affermato il sindacalista della FNS Cisl - che finisca al più presto, perché solo così si potrà dare una risposta alle tante problematiche di carattere logistico che il personale operativo e amministrativo vive ormai da tempo”.

Per gli agenti di Polizia Penitenziaria, “la carenza di personale dichiarata ormai da anni porta ad affrontare – ha evidenziato il segretario della FNS CISL - turni lavorativi inaccettabili. Le difficili e disagiate condizioni lavorative in cui sono costretti a operare condizionano, a volte in maniera irrimediabile, la sfera psico-fisica del lavoratore, tutto questo caratterizzato dalla presenza nelle sedi di personale con età lavorativa che supera i trenta anni senza un adeguato turn over. Basti pensare che nella sede di Foggia sono destinate 281 unità a fronte delle 350 previste. La realtà carceraria è quindi in piena emergenza e il personale subisce le difficili condizioni operative in cui è costretto a lavorare, come controllare quasi 200 detenuti su piani differenti con un solo agente. Le numerose attività svolte dalla Polizia Penitenziaria evidenziano dunque – ha aggiunto il dirigente della FNS Cisl - la necessità di un incremento di personale, con mezzi e strumentazioni adeguate a fronteggiare le nuove esigenze”.







La Cisl unisce
SERVIZI CISL
CAF CISL
INAS
ASSOCIAZIONI CISL
LINK UTILI